Paolo Fantozzi

Storie e leggende della Versilia

  


Le Lettere, 2005
Formato: 17x24
Pagine: 246 - Lingua: Italiano

Nuovo

Lo sapete che il paese di Basati è sprofondato per colpa di un grosso lumacone? Che tra i boschi delle colline di Camaiore la Busdraga ricama una tela infuocata? Volete sapere come fece San Buco a entrare in Paradiso? Vorreste incontrare il fantasma del Veltro di Mommio che va ancora in giro a chiedere vendetta? Lo sapete che il foro del Monte Forato l’ha fatto la Madonna con una gomitata? E infine: avete mai sentito parlare di un tesoro nascosto fra le rovine del castello di Montecastrese?
Sono leggende popolari, o meglio storie che si raccontavano un tempo e che qualcuno ricorda ancora, magari solo qualche frammento o una lontana eco di fole e racconti che gli anziani raccontavano a veglia nelle notti poco illuminate e poco riscaldate di un tempo, in mezzo a tanto sudore, tanta miseria, ma anche tanto coraggio.
Allora la fantasia e l’immaginazione avevano un ruolo importante nella vita quotidiana; un po’ come riscattarsi ed evadere dalla fatica e dal duro lavoro dei campi, dei mulini, delle miniere, delle case.
È la Versilia il territorio oggetto della presente raccolta di leggende, fiabe e storie tratte dal repertorio orale. Si tratta di una terra ricca di suggestive tradizioni che affondano le loro radici in un contesto culturale particolarmente fecondo, grazie alla presenza di un retaggio storico molto articolato; così castelli, fortezze, guerrieri, condottieri, battaglie, agguati, tradimenti e tesori nascosti rivivono nei racconti che il popolo ha ereditato, conservato e diffuso nelle veglie invernali o in qualsiasi altra occasione d’incontro dove la parola e l’affabulazione rappresentavano l’occasione per stare insieme e trovare una forma di intrattenimento che divenisse scambio di esperienze, di sogni e di memorie.

Più informazioni

Attenzione: ultima copia disponibile

15,00€

30 altri prodotti della stessa categoria: